Blog

L’infortunio sul lavoro per Covid-19

L’infortunio sul lavoro per Covid-19 non è collegato

alla responsabilità penale e civile del datore di lavoro

 

L'INAIL, a fronte delle legittime preoccupazioni e perplessità esternate dalle Aziende e degli Imprenditori,  a seguito della circolare n. 13 del 3/04/2020, che ha equiparato ad infortunio sul lavoro i casi accertati di contagio da COVID-19 qualora questo sia avvenuto durante l’attività lavorativa o in itinere, ha precisato che il datore di lavoro risponde penalmente e civilmente delle infezioni di origine professionale solo se viene accertata la propria responsabilità per dolo o per colpa, dunque dissipando in parte- ma non escludendo del tutto i dubbi che possa profilarsi una sorta di responsabilità oggettiva del datore, favorendo il proliferare di contenziosi volti all’accertamento del danno differenziale o del danno biologico, con probabili conseguenze penali ed ex D.Lgs. 231/2001. Tuttavia, il dato più interessante della comunicazione si ravvisa allorché l'INAIL riconosce l'estrema difficoltà che possa configurarsi una responsabilità civile e/o penale dei datori di lavoro in ragione della varietà delle modalità del contagio e della mutevolezza delle prescrizioni da adottare sui luoghi di lavoro, in costante aggiornamento da parte delle Autorità preposte.

 

 

Di seguito riporto il riporto il testo integrale pubblicato dall'INAIL il 15 maggio 2020

 

"Il datore di lavoro risponde penalmente e civilmente delle infezioni di origine professionale solo se viene accertata la propria responsabilità per dolo o per colpa

ROMA - In riferimento al dibattito in corso sui profili di responsabilità civile e penale del datore di lavoro per le infezioni da Covid-19 dei lavoratori per motivi professionali, è utile precisare che dal riconoscimento come infortunio sul lavoro non discende automaticamente l’accertamento della responsabilità civile o penale in capo al datore di lavoro.

Sono diversi i presupposti per l’erogazione di un indennizzo Inail per la tutela relativa agli infortuni sul lavoro e quelli per il riconoscimento della responsabilità civile e penale del datore di lavoro che non abbia rispettato le norme a tutela della salute e sicurezza sul lavoro. Queste responsabilità devono essere rigorosamente accertate, attraverso la prova del dolo o della colpa del datore di lavoro, con criteri totalmente diversi da quelli previsti per il riconoscimento del diritto alle prestazioni assicurative Inail.

Pertanto, il riconoscimento dell’infortunio da parte dell’Istituto non assume alcun rilievo per sostenere l’accusa in sede penale, considerata la vigenza in tale ambito del principio di presunzione di innocenza nonché dell’onere della prova a carico del pubblico ministero. E neanche in sede civile il riconoscimento della tutela infortunistica rileva ai fini del riconoscimento della responsabilità civile del datore di lavoro, tenuto conto che è sempre necessario l’accertamento della colpa di quest’ultimo per aver causato l’evento dannoso.

Al riguardo, si deve ritenere che la molteplicità delle modalità del contagio e la mutevolezza delle prescrizioni da adottare sui luoghi di lavoro, oggetto di continuo aggiornamento da parte delle autorità in relazione all’andamento epidemiologico, rendano peraltro estremamente difficile la configurabilità della responsabilità civile e penale dei datori di lavoro."

 

[Fonte INAIL www.inail.it]

PLC Studio

Per qualsiasi esigenza abitativa, residenziale o commerciale, non esitate a rivolgervi a noi per una consulenza pronta, precisa, rapida ed efficace.

Le nostre Sedi

Roma: via Luigi Polacchi, 35 (sede legale)

Roma: Via Guglielmo Calderini, 6-8

Civitavecchia: Via Altiero Spinelli, 5

Santa Marinella: Via Monte Bianco, 21

Cerca nel sito

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter: potrai recedere in ogni momento
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo

Orari

Per qualsiasi esigenza e comunicazione, si rimanda ai classici orari d'ufficio, ma siamo sempre pronti anche durante le pause a fornire il giusto supporto ai nostri clienti.

Lunedì / Venerdì: 9.00-13.00 e 15.00-19.00

Sabato: 9.00 - 13.00